Immagina un mondo in cui ogni bambino medita…

Come sarebbe il futuro se ogni bambino iniziasse da piccolo a meditare? seguendo una provocazione del Dalai Lama, ecco qui un volo in alto verso un mondo meraviglioso.

E un dono in musica: “Imagine” by John Lennon (Almost!)

di Jayadev Jaerschky

In questo articolo voleremo in alto, librandoci sulle ali della visualizzazione e dell’immaginazione. Quali saranno le nostre ali? Sarà il sogno di un mondo in pace. Immagineremo un globo che segue le sagge parole del Dalai Lama: “Se ad ogni bambino di otto anni nel mondo viene insegnata la meditazione, elimineremo la violenza dal mondo entro una generazione“.

Ecco quindi la nostra immaginazione: ogni bambino, adolescente, adulto e anziano sulla Terra medita regolarmente. Provalo per un minuto. Chiudi gli occhi e vola interiormente con questa meravigliosa visualizzazione. Non ti sembra un paradiso in crescita, proprio qui sulla Terra? Non ti sembra, “Questo mi fa venire voglia di ballare e di cantare?”

Infatti, perché non cantiamo insieme!

Conosci la canzone Imagine di John Lennon? Certo che la conosci (vero?). È un canto bellissimo e ispirato. Non gli dispiacerà, ne siamo certi, se cambiamo un po’ il testo in senso meditativo, visto che lui stesso era un entusiasta meditatore.

Sei pronto?

Qui sotto trovi una registrazione (completamente improvvisata) e il nuovo testo. Ma devi promettere una cosa: di cantare insieme, anche se è in inglese! Provaci. Altrimenti, dov’è il divertimento? Non importa se non sei un cantante. Si tratta solo di stare insieme e cantare con gioia di un mondo che medita. Siamo un coro di cuori speranzosi, uniti nel visualizzare un pianeta pacifico.

Qui c’è il testo in inglese, a destra la traduzione in italiano:

Imagine Earth in heaven – Immagina la Terra in cielo
It’s easy if you try – è facile se ci provi
deep peace within us – la pace profonda dentro di noi
the soul reaching the sky – l’anima che raggiunge il cielo.
Imagine all the people – Immagina tutte le persone
meditate each day. – che meditano ogni giorno.
Imagine no more tension – Immagina che non c’è più tensione
It isn’t hard to do –
non è difficile da fare
No gold and fame to strive for –
niente oro e fama per cui lottare
And no more dogma, too –
E anche niente più dogmi
Imagine all the people –
Immagina tutte le persone
meditate in peace –
meditare in pace.
You may say I’m a dreamer – Potresti dire che sono un sognatore,
but I’m not the only one –
ma non sono l’unico.
I hope someday you’ll join us –
Spero che un giorno ti unirai a noi
and the world will live as one. ­­– e il mondo vivrà come uno solo.
Imagine men with soul-joy – Immagina gli uomini con la gioia dell’anima,
I wonder if you can –
Mi chiedo se ci riesci,
no need for competition –
senza bisogno di competizione
a brotherhood of man –
una fratellanza di uomini.
Imagine all the people –
Immagina tutte le persone
meditate on Earth – meditare sulla Terra.
You may say I’m a dreamer – Potresti dire che sono un sognatore,
but I’m not the only one –
ma non sono l’unico.
I hope someday you’ll join us – Spero che un giorno ti unirai a noi
and the world will live as one.
­­– e il mondo vivrà come uno solo.

Che mondo fantastico sarebbe!

Infatti, non è stimolante immaginare un tale mondo? La pace non inizierebbe a regnare se la gente meditasse ovunque? La gente di tutto il pianeta non sarebbe più equilibrata, centrata e calma? Le nazioni non diventerebbero aperte le une alle altre? Il nostro mondo non risulterebbe più morbido, più umano? Non ci sarebbe un maggior senso di armonia ovunque andiamo, e una felicità che cresce dall’interno? I cristiani non sarebbero migliori cristiani, i musulmani migliori musulmani, gli indù migliori indù, gli ebrei migliori ebrei e gli atei migliori atei? Non ci sarebbe meno ego, in tutto il mondo? Dio, Allah, Yahweh, Ishwara o il Nirvana non sarebbero tangibilmente più vicini? Come sarebbe il mondo degli affari se tutti meditassero? Gli scienziati non sarebbero più ispirati? Prova a immaginare un pianeta del genere. Sarebbe persino un’umanità più sana!

La cosa più importante è questa: la meditazione distrugge gradualmente l’ignoranza della separazione nella nostra coscienza. Ecco perché Yogananda scrive:

“L’ignoranza è il più grande nemico
della pace e dell’unione nel mondo.
Deve essere dissipata da tutte le menti,
affinché tutti possano diventare consapevoli
della corda di una sola vita,
una legge, un ritmo,
e una sola saggezza,
che unisce tutti”.

Dopo il volo in alto atterriamo sulla Terra

Ebbene, dopo questo “volo” di immaginazione, come possiamo atterrare qui sulla Terra per far sì che questo sogno diventi realtà? Hai dei figli? Potresti insegnare loro delle pratiche meditative? Conosci un gruppo di meditazione che ti ispira? Potresti dargli un po’ di energia in un modo o nell’altro? O potresti anche iniziarne uno? Hai un modo per promuovere la meditazione in qualche modo, magari attraverso YouTube, Facebook, o raccomandandola, o regalando un buon libro di meditazione?

In ogni caso, i sogni possono diventare realtà. Un mondo colmo di meditatori potrebbe richiedere molto tempo, ma ogni piccolo sforzo che facciamo, qui e ora, è un dono prezioso per il nostro pianeta Terra.

Condividi l’articolo su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

Articoli recenti

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright 2021© Yogananda Edizioni Srl – Impresa sociale. All Right Reserved.
Frazione Morano Madonnuccia, 7 – 06023, Gualdo Tadino (PG)
[email protected] | +39 075 914 83 75
C.F. e P.IVA 03761550544 – N.REA PG-311962 | Privacy e Cookie Policy