Come lo yoga mi ha cambiato la vita

La testimonianza di una giovane yogini che ogni giorno di più scopre i doni dello yoga.

di Jivanta Giulia Berti

Sono convinta che non sia tu a scegliere lo Yoga, ma è lo Yoga a scegliere te. E così è stato per me: lo yoga, qualche anno fa, mi ha scelto. Mi ha bussato alla porta nel 2016, quando probabilmente ero pronta per aprire, quando dentro di me c’era quella scintilla di vita accesa, quel desiderio di trovare qualcosa in più. E da quel momento lo yoga è diventato la mia vita, guidandomi giorno per giorno in un meraviglioso viaggio verso una consapevolezza sempre più elevata.

In primis, mi ha reso più consapevole del mio corpo, di ciò che succede dentro di me, di come tenere sano e vitale questo tempio corporeo, come prendermene cura e come percepire la vita divina scorrere nelle mie vene. Poi mi ha guidato verso una consapevolezza più profonda di come lavora la mente e del suo incredibile potere, di come tu puoi decidere di essere felice e nulla al mondo può mai toglierti quella felicità oppure, al contrario, puoi decidere di cadere verso vortici di negatività e tristezza, e niente e nessuno allora ti può dare la felicità. Lo yoga mi guida in ogni momento ad essere consapevole che ciò che penso, e l’atteggiamento con cui lo faccio, è ciò che sto manifestando nella mia vita. Mi ricorda che sono il co-creatore della mia vita.

Mi ha reso più consapevole del mio cuore, delle emozioni che si muovono dentro di me: sia di quelle belle, gioiose e ispiranti, sia di quelle che non vorrei vedere mai e nasconderei sotto il tappeto. E infine, con mia grande gratitudine, lo yoga mi fa scoprire un po’ alla volta quella parte preziosa e luminosa dentro di me, la mia anima, e mi aiuta a vederla negli altri. Lo yoga risveglia quella scintilla luminosa che fa brillare corpo, mente ed anima, che porta la vita a un’ottava più alta e dona profondità e saggezza che sbocciano da dentro.

Così, per rispondere alla domanda: Come lo yoga mi ha cambiato la vita?, direi che me l’ha cambiata totalmente! Ha fatto e continua a fare pulizia nella mia vita, interiormente e di conseguenza esteriormente. Ogni giorno, ogni pratica cambia la mia vita. Cambia il mio corpo: alcuni giorni lo rende più flessibile, altri più stabile. Nel tempo cambia letteralmente forma e questo mi dà la prova evidente di come il pensiero crei: quando sblocchi qualcosa di mentale o di energetico, il corpo cambia di conseguenza. Continua a cambiare la mia mente, le mie emozioni e la capacità di controllarle. Alcune volte fa sbocciare lati positivi e brillanti, altre volte tira fuori mostri dall’armadio. Cambia un po’ alla volta le mie abitudini di mangiare, pensare, di vivere! Cambia la mia meditazione: alcuni giorni mi permette di andare più in profondità altri meno, altri giorni mi rende più gioiosa, più pacifica, più centrata, altri mi mette davanti le cose su cui, con infinita pazienza e volontà, devo ancora lavorare.

Quando ripenso a com’era la mia vita prima dello yoga, vedo un’immagine di me poco brillante, o meglio poco vera. Un’immagine di me costruita sull’apparenza esteriore sul conformismo imposto dalla società. Quando mi guardo allo specchio ora sento che tutto ciò che cercavo prima fuori e che riempiva la mia vita, ora lo trovo sempre più dentro di me: più gioia, più presenza, più vita. Ecco, lo yoga mi ha portato a toccare qualcosa di profondo dentro di me, qualcosa che non avevo ancora mai incontrato, una porta verso un mondo interiore tutto da scoprire.

Mi piace pensare al tappetino yoga come alla palestra dell’anima. Ogni giorno alleno qualche qualità positiva e provo a lasciar andare aspetti di me che non mi servono più. Come quando sudi in palestra lasci andare le tossine allo stesso modo nello yoga lascio andare quella parte di me pronta a cambiare. Ogni giorno ripulisco il mio tempio interiore, cerco di farlo brillare da dentro e di nutrirlo sempre più profondamente. Lo yoga è un viaggio interiore che si riflette nella vita esteriore. Quello che mi meraviglia sempre è la velocità di trasformazione che ha lo yoga: non ti cambia se tu non lo chiedi, non ti toglie aspetti pesanti di te se tu non lo vuoi, ma se tu dici Sì, trasformami, allora la tua vita prende il volo e alle volte mi risulta difficile capire se è passato un mese o un anno!

Adesso tocca a te: come lo yoga ha cambiato la tua vita? Siediti un attimo sul tuo tappetino, con la spina dorsale dritta e con gli occhi chiusi un po’ rialzati. Ascolta nel profondo del tuo cuore e prova a sentire quali aspetti della tua vita sono già cambiati e quali sei pronto a lasciar andare. E poi quando senti il momento giusto, di’ Sì allo yoga, Sì ai Maestri, dai loro il potere di trasformare la tua vita è di renderla un capolavoro divino.

Buona pratica,

Namastè

Condividi l’articolo su:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

Articoli recenti

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright 2020© Ananda Edizioni. All Right Reserved.
Fraz. Morano Madonnuccia, 8 – 06023, Gualdo Tadino (PG)
[email protected] | +39 075 914 83 75
C.F. e P.IVA 01978460549 | Privacy e Cookie Policy